DOMANDE su ADOTTA una PECORA

1/ Cosa vuol dire ADOTTARE una PECORA ?

Vuol dire:

  • Condividere la straordinaria cultura del mestiere più antico del mondo,
  • Sostenere la Biodiversità e un presidio attivo e sostenibile della montagna aquilana,
  • Ricevere a casa, oltre che la foto della “beniamina” a cui dare un nome e l’attestato di adozione, prodotti sani, genuini e biologici della Regione Verde d’Europa
  • Avere Prezzi Privilegiati, sia sui prodotti che per soggiorni nel nostro bioagriturismo

2/ Come si fa per ADOTTARE una PECORA ?

Si possono scegliere DIVERSE SOLUZIONI:

  1. Direttamente in azienda dove è possibile conoscere direttamente l’autenticità del nostro progetto ed anche ritirare immediatamente tutti o in parte i prodotti spettanti;
  2. Per Telefono contattandoci allo (+39) 0864/49595 tutti i giorni dalle 9,00 alle 17,00 e concordando insieme i dettagli della sottoscrizione;
  3. Dal sito internet www.laportadeiparchi.com accedendo al Contratto di Adozione e Compilando gli appositi spazi.

3/ Posso portare a casa mia la PECORA da me ADOTTATA ? 

L’Adozione dà diritto al ritiro dei prodotti della beniamina, che tuttavia continuerà ad essere accudita con le altre “sorelle” perchè prima di tutto la pecora è un animale “gregario” ovvero vive in gregge, che rappresenta la sua forza ed il suo modo di difendersi , non avendo artigli né fauci feroci: “l’unione fa la forza”. In secondo luogo è abituata ad ampi spazi (occorre almeno 2.000 mq a capo, ovvero 1 ettaro – 10,000 mq – per circa 5 pecore) ed un’alimentazione del tutto naturale.

4/ Cosa Succede se le Pecora muore ?

Purtroppo può succedere che una pecora, sebbene giovane, sana e in piena attività, possa subire l’attacco di lupi o altri predatori o semplicemente muoia dal momento che non è un animale particolarmente longevo. L’età produttiva è fra i 3 e i 6 anni, dopo di che comincia un rapido declino. Il rischio è tuttavia solo a carico dell’allevatore perchè chi sottoscrive un’adozione ha diritto al ritiro dei prodotti equivalenti alla somma sottoscritta, tutelato dal codice civile come acquisto di bene futuro e soprattutto dal nostro impegno a conferire comunque i prodotti.

A meno che non si possano garantire queste condizioni è Sconsigliabile Portar Via la Pecorella Adottata

DOMANDE Generali su LA PORTA dei PARCHI

1/ Siete sempre APERTI ?

L’allevamento richiede le nostre cure tutto l’anno: 365 giorni negli anni normali; 366 in quelli bisestili. Pertanto ci troverete sempre in azienda. Per maggior sicurezza potete annunciarci la vostra venuta chiamando allo (+39) 0864 49595 tutti i giorni dalle 9,00 alle 17,00. Oppure andate nella sezione CONTATTI

2/ Possiamo fare il FORMAGGIO ?

Normalmente si effettua la lavorazione del formaggio tutti i giorni da Febbraio a Luglio. Agosto e Settembre, normalmente a giorni alterni. Da Ottobre a Dicembre non si munge e quindi non si effettua la lavorazione del Formaggio. Per tanto se volete provare questa sorprendente esperienza è bene avvisarci telefonicamente chiamando allo (+39) 0864/49595 tutti i giorni dalle 9,00 alle 17,00. Oppure andate nella sezione CONTATTI

DOMANDE Generali sulla TRANSUMANZA

1/ Si può andare al Pascolo con le Pecore ?

Nella condivisione delle pratiche di allevamento è possibile accompagnarci in tutte le operazioni che facciamo con le Pecore. E’ possibile uscire al Pascolo, seguire la tosatura in Primavera, effettuare la Mungitura, sperimentare la lavorazione del Formaggio e Addirittura SEGUIRE le PECORELLE in TRANSUMANZA, quando in estate si spostano sui freschi pascoli di alta quota. Per prenotazioni, potete annunciarci la vostra venuta chiamando allo (+39) 0864 49595 tutti i giorni dalle 9,00 alle 17,00. Oppure andate nella sezione CONTATTI

2/ I nostri CANI da Pascolo, sono PERICOLOSI ?

Il GREGGE è accompagnato da Cani “paratori” di solito Bastardini che hanno il compito di tenere il gregge compatto ed evitare che pecore isolate possano diventare facile preda di Orsi o Lupi, ben presenti in queste montagne. Poi ci sono i Cani da Guardia, i nostri infaticabili Pastori Abruzzesi, una Montagna di candido pelo che hanno la funzione di difendere il gregge proprio da questi grandi predatori. Ci occupiamo, per chi ne fosse interessato, di POTER FARVI AVERE Cuccioli di Pastore Abruzzese. Quando sono al lavoro sui Pascoli è bene non sottovalutare la loro diligente funzione di Cani da Guardia, ma quando sono a riposo in azienda, ultimato il turno di lavoro sui pascoli, sono docili ed affettuosi come chi si aspetta un meritato premio per l’ottimo lavoro svolto.

DOMANDE Generali sul MERCATINO E-Commerce

1/ Perché alcuni prodotti non ci sono tutto l’anno ?

Come tutte le Piccole Produzioni Locali anche i nostri Formaggi sono stagionali, per tanto non disponibili tutto l’anno, soprattutto i prodotti freschi come Ricotta o Primo Sale (pecorino appena fatto). Questo dipende dal fatto che nell’allevamento biologico ed estensivo, di animali allevati al pascolo, si cerca di non sfruttare troppo gli animali, al contrario delle tecniche di allevamento industriale, ma di rispettare la loro fisiologia. Quindi fra un parto e l’altro, si alternano periodi di riposo che determinano carenza di latte e di conseguenza di formaggi freschi. I formaggi stagionati sono invece, per lo più disponibili. Per acquisti IMPORTANTI potete prenotare i nostri prodotti chiamando allo (+39) 0864 49595 tutti i giorni dalle 9,00 alle 17,00. Oppure Acquistare via E-Commerce 

2/ Perché il SAPORE di alcuni Formaggi a volte è diverso da quello acquistato la volta precedente ?

Come tutti i Prodotti Artigianali la variabilità è la riprova che il latte non è pastorizzato, che non subisce contraffazioni chimiche, che non viene artefatto in alcun modo. Il latte varia a seconda di quello che gli animali mangiano ed il pascolo è molto diverso da ottobre a maggio quando è ricchissimo di fioriture.

I Nostri Formaggi sono Ottenuti da Latte Crudo, cioè talmente pulito da poter essere lavorato senza pastorizzazione.

La flora batterica, gli enzimi, i lieviti presenti naturalmente nel latte, che è per tanto un prodotto vivo, fanno il loro lavoro che cambia a seconda delle temperature, del pH, delle fasi di maturazione, dell’acqua libera, ecc. Per questo la variabilità è la norma. L’industria che sterilizza tutto e usa lieviti standardizzati, crea artificialmente prodotti tutti uguali ma il cui valore nutrizionale non è paragonabile ai formaggi a latte crudo.

3/ Perché il costo del formaggio è più elevato di quello che si trova al supermercato ?

La nostra Cooperativa è da sempre parte attiva del mondo dell’economia solidale, dove i prezzi devono essere trasparenti, la manodopera regolarmente ed adeguatamente remunerata, i prodotti biologici e sicuri dal punto di vista alimentare, l’allevamento rispondente a criteri di benessere animale, l’agricoltura ai principi dell’agroecologia che ha valenza ambientale, sociale, culturale, non solo economica. Detto questo il prezzo del prodotto deriva non certo dal profitto ma dal rispetto di tutti questi elementi.

Alleviamo una RAZZA in VIA DI ESTINZIONE perché nessuno trova più vantaggioso un animale pochissimo produttivo anche se resistente al freddo, adatto a pascoli impervi e poco produttivi. Garantiamo la SOPRAVVIVENZA al LUPO e all’ORSO che spesso provocano danni consistenti al gregge.
Viviamo 5 mesi l’anno a 1600 m di quota per garantire Pascoli Freschi, pagati a caro prezzo al Demanio Regionale, pur costretti a mangiare e dormire in rifugi privi di acqua, luce e servizi igienici. Vogliamo certificare tutto questo e paghiamo anche la certificazione biologica a caro prezzo non solo per l’esborso monetario quanto per il carico burocratico.

Altrettanta burocrazia è legata alla sicurezza alimentare, al bollo CE, ai piani di autocontrollo che sono identici per il piccolo produttore che per la grande multinazionale!

Questo è il costo del Nostro Formaggio, un costo fatto di scommesse, di impegno, di costanza, di caparbietà, di valori legati alla salvaguardia della cultura materiale, a scongiurare l’abbandono della montagna, a garantirne un presidio attivo e sostenibile.

Back to Top